Alla festa delle Aston Martin

TopClassico

Un grande evento del Dipartimento Heritage del marchio ha fatto registrare a fine giugno un record assoluto di presenze

 

L’idea era di onorare il centenario della più antica vettura del brand, l’A3 del 1921. Ma poi, partendo da un’epoca così lontana, i confini dell’esposizione si sono allargati fino ai nostri giorni con una festa che ha di fatto celebrato tutti i modelli del celebre marchio inglese di auto sportive. Stiamo parlando dell’Aston Martin Heritage Festival, che ha riunito il 26 giugno nel Dallas Burston Polo Club (Warwickshire) ben 681 esemplari di tutti i tempi, one-off incluse. Il percorso espositivo era organizzato in una sequenza di aree tematiche che allineavano i 108 anni della produzione. Un tour che andava dalle Aston Martin e dalle Lagonda anteguerra alle auto dell’era di Sir David Brown fino alle sportive attuali e al Suv DBX.

 

 

 

Universo Aston Martin. Una rassegna dedicata al motore V8 dell’Aston Martin dal 1968 al 2000 ha portato in particolare sotto i riflettori le serie Volante, Vantage, Lagonda e Virage, mentre altre rarità messe in mostra nella giornata sono state le Aston Martin Tickford. La diva assoluta è stata tuttavia lei, la più anziana. Lo chassis numero 3 della marca, per la precisione. Come previsto, ha catturato tutti gli sguardi e riempito gli archivi fotografici di cellulari e Social. Pare che ai tempi sia anche stata molto guidata dai due fondatori Lionel Martin and Robert Bamford. Con il suo quattro cilindri Type A con valvole laterali che produce appena 11 CV, questo esemplare unico ha battuto il record sul miglio a Brooklands nel 1921, a oltre 138 km all’ora.

See Also

 

 

Cento anni e non sentirli. La carrozzeria della A3 è stata riprogettata e battuta a mano in sostituzione del nuovo corpo in verde che era stato dato negli anni alla vettura. Le è stato costruito anche un nuovo telaio in frassino, il motore è stato rifatto e il radiatore rinnovato. L’A3 oggi è funzionante e presenta la sua vernice nera specifica di fabbrica, una testimonianza importante della storia dell’Aston Martin. E per chi si fosse perso l’evento, il luogo per vederla è l’Aston Martin Museum in Drayton St Leonard, vicino Wallingford (Oxfordshire). Per prenotare e acquistare i biglietti l’indirizzo è https://aston-martin-museum.arttickets.org.uk

© RIPRODUZIONE RISERVATA
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved