Auto e Moto d’Epoca di Padova, il saluto dell’Historic Club Schio

TopClassico

Uno dei club di motorismo storico in assoluto più attivi in tutta la Penisola, l’Historic Club Schio è stato presente alla celebre fiera del settore, a Padova, dal 1996

 

Si è conclusa l’ultima edizione a Padova di Auto e Moto d’Epoca, dopo 39 anni: a partire dal 2023 la fiera si sposterà a Bologna lasciando la sede storica di un evento davvero unico nel panorama motoristico italiano ed europeo. Anche quest’anno l’afflusso di pubblico, costituito da colti appassionati, soci di club, investitori e commercianti, non è mancato – a dispetto del prezzo del biglietto non propriamente “popolare” –, come pure la presenza di automobili, ma anche motociclette, trattori, barche, motori d’aeroplano, modellismo e ricambi.

 

 

Lo stand dell’Historic Club Schio, all’interno di ASI Village, ha sviluppato il tema dell’anno dell’associazione nazionale Le automobili che hanno fatto la storia, nella cultura e nel costume di un’epoca e, come sempre, ha catturato l’attenzione dei visitatori. L’occasione ci ha permesso di ricordare il personaggio di Diabolik, nato giusto sessant’anni fa dalla fantasia delle sorelle Angela e Luciana Giussani e di cui recentemente è stata tratta una nuova trasposizione cinematografica del fumetto con la regia dei Manetti Bros.

 

 

Erano quindi esposte, grazie alla disponibilità dei due soci amici Fabio Tretti e Richard Citron, la Jaguar E-Type nera di Diabolik e la Citroën ID del commissario Ginko. Due vetture che hanno fatto scalpore fin dai tempi della loro presentazione e che tuttora destano ammirazione per le linee senza tempo. Il club ha poi sviluppato una scenografia mediante la stampa ingrandita di alcune vignette tratte dai fumetti del personaggio mascherato. La fiera è stata un’occasione per incontrare i nostri soci, sempre numerosi, e per scambiare un saluto o quattro chiacchiere sugli eventi del club, ma pure un modo per incontrare soci e appassionati di altri club e, soprattutto in questi ultimi anni all’interno di ASI Village, avere l’occasione di scambiare qualche considerazione anche con il direttivo ASI.

 

See Also

 

I soci storici ricorderanno lo stand del 1996 al padiglione 1, che per tanti anni è stato ‘feudo’ dell’Historic Club Schio, sempre esponendo – con l’appoggio di amici e soci – argomenti e vetture di altissimo prestigio, sempre diverse. Desideriamo ricordare la Carrozzeria Dalla Via con una OM, Abarth, Laverda, motoscafi Saccardo, il triciclo Bernardi (con l’accensione del motore in fiera!), la Brasier, e poi gli anniversari: 100 anni della Peugeot Bèbè, 125 anni della Peugeot Type 3, 100 anni della Bugatti T13 Brescia… 

Insomma, come club siamo convinti di aver dato anche noi un contributo, magari piccolo, alla crescita del livello qualitativo e alla credibilità di questa fiera; ma i tempi cambiano e le ragioni del business richiedono spazi maggiori, logistica più efficiente e, probabilmente, la ricerca di un target di pubblico più ampio. Noi, un po’ nostalgici per natura e passione, ricorderemo e rimpiangeremo il clima della fiera dei primi tempi: un po’ provinciale, sincero e genuino.

A cura di Diego Filippi e Adone Balasso

 

 

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved