Firenze-Siena, ultimi giorni per iscriversi

TopClassico

Quest’anno sarà un’edizione bomba, con nuove iniziative coinvolgenti e una location storica di grande fascino. Dall’8 al 9 ottobre

 

La Firenze-Siena giunge alla sua ottava edizione più attraente che mai. Il percorso lungo l’antica Cassia, poco poco più di 80 km sulla “strada regia romana”, sarà invariato nella sua bellezza tra le colline del Chianti ma le novità che attendono i partecipanti sono tante. Ad esempio, sarà compreso un percorso sensoriale focalizzato sull’olio extra vergine d’oliva toscano con un sottofondo di musica dal vivo. Mentre sul piano più strettamente motoristico, verrà presentata l’attesissima supercar artigianale Pambuffetti, che farà da apripista.

 

 

A proposito di partecipazioni illustri, la Firenze-Siena 2022 vedrà al via anche l’Ermini Sport Internazionale 1000cc del 1951 che ha corso alla versione originale della gara, che si è disputata nel 1954 con la vittoria di Eugenio Castellotti su Lancia D24. Con questa Ermini il bravo pilota fiorentino Attilio Brandi ha preso parte nella stagione 1952-1953 a una trentina di competizioni in tutta la Penisola, dalla Mille Miglia alla Targa Florio, fra le quali, appunto, la Firenze-Siena. Dopo diverse prime posizioni di classe e alcune vittorie assolute, la Barchetta ha poi terminato la carriera agonistica in Sicilia con piloti del posto. Nei primi anni Ottanta è riemersa dall’oblio ed è stata restaurata. Il proprietario metterà in pista per la rievocazione anche un’altro esemplare unico, una Fiat 508C del 1937 con carrozzeria dei Cantieri Aereonautici Bergamaschi.

 

 

Ma non è tutto: farà sentire il suo rombo potente lungo le strade adornate da colline di ulivi e filari di vite anche una splendida Bugatti da corsa degli anni Venti. Riportata alle condizioni originali attraverso un restauro che ne ha ricostruito completamente il motore, che era espoloso, la racer è una Bugatti Type 37A trovata in Inghilterra. Il pilota Jack Lemon Burton, che l’ha posseduta, la trasformò poi in una monoposto con un motore più grande e le installò un compressore volumetrico, un optional questo che la vettura conserva tuttora. 

See Also

 

La Firenze-Siena offrirà piacevoli incursioni nelle tradizioni e nelle peculiarità del territorio, fra le quali l’opportunità esclusiva di un pranzo nella sede della Contrada della Chiocciola, nel cuore della città del Palio, e il racconto delle curiosità e delle dinamiche legate alla celebre competizione da parte di uno dei suoi protagonisti. E non dimentichiamo il castello di Montegufoni, la dimora storica a pochi km di Firenze, che sarà di per sé una scoperta, in cui si farà base per la prima volta.

Tra poco scade il termine per esserci: il 20 settembre verrano chiuse le iscrizioni. Clicca qui per il programma del weekend e la scheda partecipanti

www.firenzesiena.it

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved