I 50 anni della Maserati Boomerang

TopClassico

Un scultura, più che un’automobile. Un prototipo talmente estremo da trovare più appropriata definizione come opera d’arte piuttosto che come oggetto da produrre. La Maserati Boomerang, creata nel 1972, seduce ancora oggi con il suo aspetto sensazionale ma di fatto non è mai stata realizzata in serie. Troppo grafica la sua estetica, troppo provocatoria la sua linea a cuneo che tuttavia ha preso piede dominando il resto del decennio. Il coupé disegnato da Giorgetto Giugiaro e costruito dall’Italdesign è rimasto un pezzo da museo come altri due fondamentali prototipi del periodo, la Carabo e la Stratos Zero di Bertone e la Modulo di Pininfarina, ovvero la Ferrari 512 S. Tutte creazioni rivoluzionarie che hanno influenzato la storia dell’automobile e ancora oggi fanno scalpore nei più importanti contest internazionali. Mentre l’unico prototipo costruito della Boomerang, in passato utilizzato anche in alcune pubblicità, è divenuto in pratica una one-off dal momento che è appartenuto a diversi proprietari.

 

See Also

 

Il mock-up, basato sulla Maserati Bora – motore a 8 cilindri da 4,7 litri, trazione posteriore, cambio a 5 rapporti –, è stato presentato come modello in resina epossidica al Salone di Torino del 1972 e come prototipo marciante al Salone di Ginevra dell’anno dopo. Con i suoi 310 CV, poteva avvicinarsi ai 300 km/h. Disegnato lungo una linea orizzontale che divide in due l’auto, il modello stupisce fra le altre cose per il parabrezza in forte pendenza, l’ampio tettuccio panoramico e i finestrini originali percorsi da una traversa di metallo. La sensazione di velocità, di potenza e modernità suggerita dalla linea della carrozzeria si percepisce anche all’interno, con tutti gli strumenti del cruscotto incorporati nel volante privo di razze e i sedili molto bassi. Un insieme futuristico ancora oggi.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved