Il Club Serenissima Storico allestisce un’auto d’epoca per i disabili

TopClassico

L’associazione di Conegliano, molto impegnata in iniziative di solidarietà, metterà una Lancia Prisma a disposizione dei portatori di handicap

 

Al momento sono due le auto già preparate nell’ambito di Classica e Accessibile, il programma dell’Asi-Automotoclub Storico Italiano per un motorismo storico senza barriere. Si tratta di due Lancia Fulvia Coupé 1.3 S attrezzate con comandi speciali in modo da poter essere godute da appassionati disabili. Mentre una terza è in via di realizzazione, un’Alfa Romeo Spider. L’acceleratore, ad esempio, è a cerchiello di tipo meccanico in modo da consentire di accelerare con entrambe le mani in qualsiasi posizione del volante. Ma le modifiche sono diverse e tutte altamente tecnologiche, come il freno di servizio a leva, alla destra del piantone dello sterzo, o la frizione automatica che si aziona tramite la fotocellula presente sul pomello del cambio. E sotto i 20 km/h le vetture entrano da sole anche in folle. Ma non solo l’Asi si occupa di consentire ai diversamente abili di partecipare a raduni e manifestazioni di auto d’epoca, anche il Club Serenissima Storico, presieduto da Paolo Picco, sta allestendo in autonomia un’auto d’epoca aderendo al programma dell’associazione nazionale: una Lancia Prisma attualmente in lavorazione.

 

Alcune immagini del raduno del Club Serenissima Storico in occasione del pranzo sociale del 12 dicembre 2021

Al centro, il presidente del Club Paolo Picco e, a fianco, la segretaria Maria Teresa Saccon. Con l’occasione il Club ha presentato ai soci l’ampia attività di beneficenza svolta durante il 2021

 

See Also

Solidali e pluripremiati. L’iniziativa è stata comunicata ufficialmente durante il pranzo sociale del Club a Castelbrando lo scorso 12 dicembre. Nell’occasione sono state presentate le donazioni devolute dal Club nel 2021 in favore di molteplici organizzazioni benefiche – tra le quali la Lilt-Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori, la Fondazione Oltre il Labirinto, che si occupa dell’inclusione sociale di ragazzi autistici, l’Associazione per ragazzi disabili Sergio Piccin – per un totale di oltre 20mila euro. Una corposa attività di beneficenza che è stata riconosciuta anche dall’Asi, da sempre impegnato in iniziative di solidarietà in favore dei più deboli. Alla convention nazionale del 25 novembre a Roma l’associazione ha conferito al Serenissima Storico uno dei cinque riconoscimenti annuali assegnati ai club che si sono più distinti per la loro attività solidale. Il premio non è stato peraltro l’unico riconosciuto al sodalizio veneto, di cui fanno parte oltre 1650 appassionati di motorismo storico del triveneto e dell’Emilia Romagna: l’Asi ha anche premiato il Club con la Manovella d’Oro per il Circuito di Conegliano, celebre evento di regolarità organizzato dal Club. Il riconoscimento viene assegnato ogni anno alle manifestazioni di maggior successo in ambito nazionale e per il Club Serenissima Storico è stato il quarto, a testimoniare che il Circuito è in generale uno degli eventi più apprezzati del settore.

www.clubserenissimastorico.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il momento della premiazione del Club Serenissima Storico per le sue attività di beneficenza alla convention Asi di Roma il 25 novembre 2021
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved