Milano AutoClassica 2022

L’edizione 2022 delle fiera meneghina di veicoli storici è stata la migliore di sempre per qualità, per aumentata superficie espositiva e per presenza di pubblico (78.846 visitatori). I dati sono entusiasmanti: 4.000 le vetture offerte, vendite in ripresa, circa 650 i media accreditati di provenienza italiana e internazionale, un padiglione in più, due aste e un settore dei privati ampliato con una grande proposta di auto, incluse occasioni per tutte le tasche.

Le Ferrari F40 sono state le indiscusse protagoniste del Salone. L’area celebrazioni della Club House di Milano AutoClassica  ha reso omaggio all’iconica supercar di Maranello presentata per la prima volta 35 anni fa in occasione dei festeggiamenti dei primi 40 anni di vita del Cavallino: ancora oggi modello dal fascino immutato, si conferma una delle auto più quotate e desiderate dai collezionisti di tutto il mondo. Le tre regine della manifestazione – Ferrari 312 B3 “Spazzaneve del 1973”, Ferrari 126 CK del 1980, Ferrari 312 T4 del 1979 – hanno reso omaggio alla F1 e un tributo speciale all’ingegnere Mauro Forghieri, recentemente scomparso, che è stato ricordato in molti incontri nell’Area di ACI Storico e nell’agorà di ASI Automotoclub Storico Italiano come una delle menti più brillanti del settore.
(Segue sotto la fotogallery)

CLICCA SULLE FOTO PER SFOGLIARE LA FOTOGALLERY

Tra le chicche del salone, grande successo per la Ferrari 275 GTB del 1966 appartenuta  a Clint Eastwood, la Detroit Electric Model 95 del 1924, la super fotografata Fiat 2800 Torpedo special del 1938 di Fondazione Fiera Milano, la ricercata Dallara Stradale di 777 Club e la Citroen DS del 1961, caratterizzata da due prese d’aria in acciaio cromato, dette “cendrier”, visibili sul cofano anteriore. Bagno di folla, poi, per la presenza in fiera dell Ing.Gian Paolo Dallara, uno dei padri dell’ automobilismo moderno, grandissimo comunicatore  che da sempre valorizza e sa parlare con i giovani che, non a caso, lo hanno circondato per un autografo, un selfie o una semplice stretta di mano: “Qui a Milano AutoClassica si vede palpabile la rinnovata passione dei giovani per l’automobile“– ha commentato. Il pubblico di appassionati delle generazioni Y e Z , inoltre, accanto a modelli classici e a  Youngtimer, ha gradito le sportive elaborate di MilanoNightRunner e avvicinato il Team Desert Endurance Motorsport della Dakar Classic 2023, che a Milano AutoClassica ha presentato in anteprima assoluta i mezzi di gara che prenderanno la strada dell’Arabia Saudita a fine dicembre.

See Also


Massiccia è stata l’affluenza per tutto il fine settimana anche nell’area esterna dei padiglioni per assistere ai raduni organizzati da 20 club con oltre 800 vetture entrate in fiera, inclusa una nutrita rappresentanza del Vespa Club, il raduno Mini e diversi club legati al mito della Fiat 500. Altra novità assoluta, infine le iconiche imbarcazioni Riva per le celebrazioni dei 180 anni del brand, con la presenza ufficiale di diversi espositori legati al rinomato cantiere.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved