Historic Adventure 2022, passione per l’off-road come una volta

Domenica 13 novembre 2022 l’Historic Club Schio ha organizzato il 14° Historic Adventure riservato ai fuoristrada d’epoca con età minima di 20 anni. I partecipanti, accompagnati da un piacevole sole, si sono dati appuntamento presso la Trattoria Ai Granatieri Località Campiello e dopo essersi scambiati i convenevoli per il veicolo più originale, più anziano, più iconico e più adatto alla vita del duro fuoristrada, seguendo il road book, hanno raggiunto dapprima Bocchetta Paù (Caltrano) proseguendo poi verso il rifugio Monte Corno per una pausa ristoratrice.

I mezzi, inizialmente più puliti che appena usciti di fabbrica, finalmente mostravano i segni del fango: trattandosi di veicoli nati per il lavoro o per operazioni militari, sotto le carrozzerie minimaliste, elementari o talvolta un po’ leziose, celano la meccanica dura e pratica come la scorza dei personaggi interpretati da Steve McQueen. Ma se il vero spirito del fuoristradista consiste nell’andare per strade sterrate, preferibilmente costellate di buche, passaggi impervi, immersi negli profumi di muschio e funghi, di legna tagliata, emerge poi in certi frangenti anche quello spirito “monello” dei bambini, quando da piccoli saltano a piedi pari uniti nelle pozzanghere, per schizzare le vetture di fango, quasi avessero percorso il Camel Trophy. Ripartiti dopo la pausa, gli appassionati hanno attraversato i luoghi della Grande Guerra, immergendosi nei pittoreschi colori autunnali, superando boschi di larici e pini, procedendo talvolta a passo d’uomo e con l’apprezzamento delle persone incontrate con molti pollici alzati. (Segue sotto la fotogallery)

CLICCA SULLE FOTO PER SFOGLIARE LA FOTOGALLERY

In effetti, non accade spesso di incontrare una colonna di Audi, Fiat, Jeep, Land Rover, Mitsubishi, Nissan, Range Rover, Suzuki, Toyota, con età massima di 69 anni e minima di 22 anni: per chiunque si tratterebbe di un gran bel colpo d’occhio. Raggiunta Asiago nella Casa Rossa Trattoria Terrazza, i fuoristradisti hanno pranzato, assaporando i piatti della tradizione locale e con il piacere di scambiarsi le sensazioni del viaggiare in luoghi incantevoli, uniti dalla passione per veicoli ormai scomparsi dalla normale circolazione stradale, conservati ed accuditi con amore, un pizzico di gelosia e tramandandone la funzione e il ricordo ai viandanti. Dopo le premiazioni e i ringraziamenti per chi ha organizzato l’evento, l’appuntamento è già stato inserito nel calendario del club per il prossimo anno.

Diego Filippi

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved