Lo spettacolo dell’Alfa Revival Cup nel circuito di Vallelunga

Il terzo appuntamento del “Piero Taruffi” – molto atteso dopo i primi due turni al Mugello di aprile e di Misano a giugno – è iniziato come di consueto con le prove libere del venerdì, seguite, nel tardo pomeriggio, dalle qualifiche. E proprio i giri di qualifica sui 4.085 metri dell’anello laziale hanno da subito riservato delle sorprese, con il ritiro, dopo appena pochi giri, della coppia Bachofen-Restelli per delle noie meccaniche, e del miglior giro registrato da Crescenti e Pantaleo che con 1.53.558” hanno staccato di soli 0.622” il duo composto dai Mercatali. La prima cinquina, tutti a bordo di meravigliose GTAm, è stata completata dall’equipaggio modenese Panini-Raimondi, distanziati di 0.998”, dalla coppia svizzera Perfetti-Gardel a 1.061” e, a 2.728”, da Bertinelli, vincitore della prova di Misano.

Grande soddisfazione per la sesta posizione in griglia strappata dall’Alfetta GTV condotta da Bruno Mazzuoli e Amerigo Bigliazzi, che hanno lottato fino all’ultimo per partire al comando della categoria IGR5.

L’atmosfera, già calda per il meteo, l’indomani si è resa rovente già dai primi giri di gara. Scattato il verde, un’ottima partenza ha permesso alla GTAm di Crescenti di conquistare da subito la testa e di ritagliarsi un interessante margine. Alla Curva del Semaforo, balzo in avanti di Mercatali che, dalla sesta posizione, si è ritrovato al secondo posto, mentre Perfetti-Gardel sono stati costretti al ritiro. Stessa sorte, tutti per problemi meccanici, anche per Leonardo Polegato Moretti su GT Veloce, per Lonardi-Raimondi su Giulietta Spider Veloce e per il duo Mazzuoli-Bigliazzi, l’unica Alfetta GTV in gara.

La GTAm di Crescenti-Pantaleo dopo aver resistito ai tentativi di sorpasso da parte di Panini e Raimondi è riuscita ad allungare e accumulare un vantaggio, divenuto presto incolmabile, di più di 20 secondi. Chiusa la partita per la prima piazza, l’inesorabile avvicinamento di Bertinelli al gruppetto di testa ha inscenato la lotta a quattro per il secondo e il terzo gradino. A spuntarla sul gruppo il preponderante ritorno di Luigi e Niccolò Mercatali, che si sono imposti su Serio e Guerra mentre, giù dal podio, Bertinelli e Panini hanno tagliato il traguardo finale distanziati solo da una manciata di centesimi.

See Also


La partita, però, è tuttora aperta. Non avendo ancora la classifica generale delle posizioni ben definite sia per l’assoluta sia nelle diverse categorie, le battaglie senza quartiere che vedranno coinvolti gli equipaggi negli ultimi due round in calendario rappresentano un’assoluta certezza. Il prossimo appuntamento sarà il 30 settembre con la nuova sfida dell’Alfa Revival Cup 2022 sull’Autodromo “Riccardo Paletti” di Varano de’ Melegari.

CLICCA SULLE FOTO PER SFOGLIARE LA FOTOGALLERY
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved