A scuola di motorismo storico con la Fondazione Macaluso

TopClassico

Un ciclo di studi universitari, e non solo, risponde alla grande domanda degli ultimi tempi: come tramandare la conoscenza delle auto d’epoca alle nuove generazioni?

 

Il nome del corso, Sharing historic car knowledge, è di quelli che non lasciano spazio a dubbi, qui si tratta di trasmettere la passione per il motorismo storico. Come? Con lezioni dedicate agli studenti di Università, Accademie di design e Istituti superiori, tenute da alcuni dei nomi più prestigiosi del settore. L’iniziativa, appena partita, è della Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica di Torino, città natale del celebre rallista della squadra Fiat negli anni Settanta. A disposizione degli studenti la Fondazione mette le conoscenze legate alla propria collezione – tra le più importanti al mondo – le cui auto sportive da rally, da pista e vetture gran turismo hanno segnato la storia dello sport e dello stile automobilistico. Ma non è finita: come già durante la prima edizione, nella primavera scorsa, anche l’officina meccanica della Fondazione, specializzata nel restauro e nel mantenimento delle vetture, sarà a disposizione dei corsisti. E, con la struttura, anche il know-how dei meccanici e del Comitato scientifico, composto da ingegneri, professionisti e piloti di rilevanza internazionale rientreranno negli studi.

 

Nate per vincere. Il ciclo di lezioni si svolge presso il Politecnico di Torino, dove Gino Macaluso si laureò in Architettura nel 1974. La prima lezione, il 9 dicembre, ha visto salire in cattedra Miki Biasion, due volte campione del mondo di rally nel 1988 e 1989, e l’ingegnere Vittorio Roberti, alumnus del Politecnico e coordinatore del progetto Lancia Delta Safari, che ha preso parte ai progetti delle Lancia Rally 037, Delta S4 e LC2. Entrambi membri dello Scientific Board della Fondazione, i due illustreranno lo sviluppo e il perfezionamento della Lancia Delta Safari nel corso degli anni, grazie anche al continuo dialogo tra piloti, ingegneri e meccanici. Vittorio Roberti terrà anche la seconda lezione, in programma mercoledì 15 dicembre sempre al Politecnico di Torino, dedicata alle Lancia Endurance da pista. L’ingegnere racconterà il percorso che ha portato alla realizzazione delle iconiche Beta Montecarlo, LC1 e LC2: dal progetto alle gare, passando per i test di sviluppo. Ad affiancarlo ci sarà l’ingegnere Giorgio Camaschella, che di queste auto ha disegnato e curato lo sviluppo aerodinamico.

 

See Also

Da Torino a Milano. La terza giornata di studio si terrà giovedì 13 gennaio 2022 presso la sede della Fondazione e sarà parte integrante del Master Brand Extension & Licensing del Politecnico di Milano: una masterclass di 10 studenti selezionati che, sotto la guida del docente Marco Turinetto, lavoreranno al progetto Rally Style: 1966-1992, dedicato alle 17 auto protagoniste della mostra The Golden Age of Rally, prevista per l’autunno 2022 al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino. Realizzato con il sostegno della Camera di commercio di Torino e il patrocinio di ACI Automobile Club d’Italia e ACI Storico, il primo ciclo di lezioni si chiuderà il 20 gennaio con una visita alla Fondazione, per poi proseguire con una nuova serie di appuntamenti presso Università, Accademie di design e Istituti superiori, che vedrà la partecipazione di alcuni dei più affermati designer dell’automobile.

Per maggiori informazioni: https://fondazioneginomacaluso.com

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved