Historic Club Schio e Fai, una collaborazione che fa cultura

Diego Filippi

A 31 anni dalla fondazione, l’Historic Club Schio diventa partner del programma Corporate Golden Donor del Fai – Fondo per l’Ambiente Italiano

 

Da quasi cinquant’anni il Fai tutela e gestisce 68 beni culturali che fanno parte del patrimonio italiano di arte, storia e natura. Luoghi storici come dimore, insediamenti, raccolte artistiche e tratti paesaggistici grazie all’azione del Fai vengono preservati e salvati dall’incuria e aperti al pubblico. Vicino negli intenti all’Historic Club Schio – Club in provincia di Vicenza composto da circa 1200 membri –, il Fai ha lo scopo di tutelare e valorizzare quanto costruito con fatica, intelligenza e passione dai nostri avi. Sebbene con i limiti delle tecnologie disponibili, i nostri predecessori hanno dimostrato che il genio va coltivato e dà sempre meravigliosi frutti, soprattutto nel Belpaese. Un’eccellenza, quella del nostro saper fare, che abbiamo saputo esportare in tutto il mondo. Il sodalizio tra l’Historic Club Schio e il Fai “è un’iniziativa importante, in cui ho fortemente creduto”, commenta il presidente di Historic Club Schio Alessandro Rossi. “Perché rappresenta un segno tangibile dello stretto rapporto tra storia e cultura, tra architettura e motorismo storico. Un connubio che celebriamo con le nostre manifestazioni, dove sono sempre proposte visite a luoghi storici o di rilevanza naturale, e che vogliamo oggi rinsaldare con questa partership”.

 

 


“Historic Club Schio è probabilmente il primo club di veicoli d’epoca che aderisce al Fai e quando ne ho parlato con i responsabili del Fondo, ne sono rimasti entusiasti”, prosegue il presidente. “D’altra parte sono innegabili la sensibilità, l’attenzione ai particolari e il gusto per il bello che contraddistinguono i nostri soci. E l’adesione al Fai non potrà che aumentare le occasioni di visitare luoghi e testimonianze del passato. Assieme al Fai vogliamo realizzare un grande progetto di tutela che è anche un’ambiziosa sfida culturale: fare dell’Italia un luogo migliore dove vivere, lavorare e crescere i nostri figli. Il patrimonio paesaggistico e culturale, che il Fai salvaguarda e promuove, rappresenta infatti un capitale unico al mondo e la risorsa fondamentale su cui investire per far rinascere e sviluppare il nostro meraviglioso Paese”.
Il primo progetto attuato nell’ambito di questa nuova sinergia sarà in occasione della manifestazione Historic nel Medioevo, il 19 giugno, con la visita fra le altre cose di uno dei siti più importanti del Fai nel Veneto: Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia.

See Also

historic.it

 

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

TopClassico | Registrazione del Tribunale di Milano n. 25 del 9.02.2021
© 2022 All rights reserved